Menu Chiudi

Migliorare il SEO a partire dall’ottimizzazione delle prestazioni

lighthouse logo

Come migliorare il SEO del tuo sito a partire dall’ottimizzazione delle prestazioni. Tutorial per correggere gli errori più diffusi nei siti WordPress utilizzando Lighthouse.

Con questo articolo inizieremo oggi una carrellata degli errori che più spesso Lighthouse e alle volte PageSpeed Insight segnalano per i siti WordPress.

Innanzitutto, Lighthouse, cosa è e come funziona? È uno strumento di Google che serve per analizzare alcuni fattori chiave legati alle prestazioni e all’usabilità di un sito internet.

Potete accedere a Lighthouse principalmente in due modi, o installate l’estensione sul vostro browser Chrome, oppure sempre su Chrome premete F12, quindi andate sulla voce Lighthouse (Audits in alcune versioni). in entrambi i casi premete il tasto blu “Generate Report” e aspettate un pochino… il vostro report è pronto e… NON VI PIACERÁ!

Il report è diviso in 4 rami +1, Performance, Accessibility, Best Practices e SEO + Progressive Web App che non affronteremo oggi. Nota Bene: il rapporto può essere generato per Desktop o per Mobile e le prestazioni non saranno per forza uguali, device diversi, problemi diversi!

Performance

Riguarda tutto quello che ha a che fare con la velocità e le prestazioni del sito, spazia dall’ottimizzazione del codice all’utilizzo di immagini di dimensioni e con estensioni adeguate. Passa anche per l’ottimizzazione dei CSS (pagine di stile) e quindi con quello che viene visualizzato sulla pagina.

Accessibility

Si occupa di quanto il tuo sito è accessibile a chi potrebbe avere problemi di vista di udito o simili. Si occupa ad esempio del contrasto tra i caratteri e lo sfondo, della possibilità di ingrandire la pagina. Di controllare se ci sono i tag descrittivi alle foto. Di verificare ancora che alcuni form siano identificabili per quello che fanno, esempio il form di ricerca o quello per iscriversi alla newsletter.

Best Practices

Sono 15 test standard che vanno dal controllare se abbiamo errori nel codice al verificare che https sia correttamente implementato all’evitare alcune pratiche deprecabili.

SEO

Sui siti WordPress il più inutile visto che quasi sempre da il 100% delle prestazioni. Controlla che siano applicate alcuni consigli di SEO inbound, quali la presenza di title e description, il distanziamento tra i link nella versione mobile, la presenza di robots.txt ed alcune altre cose che normalmente WordPress introduce in automatico nel codice.

Progressive Web App

Si occupa di valutare le prestazioni delle app web progressive, nuovo strumento per avere delle pagine utilizzabili come se fossero delle app native, ad esempio le pagine web di Pinterest o di Instagram, in tutto e per tutto simili alla loro versione sulla app mobile.

Nei prossimi giorni troverete dei link per che rimanderanno ad altri articoli più specifici per Migliorare il SEO a partire dall’ottimizzazione delle prestazioni. Seguici e lascia un commento se ti serve aiuto per risolvere problemi specifici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *