Menu Chiudi

Metodo veloce per inserire microdata nelle pagine

esempio di rich snippet

Qui vi spiegheremo un metodo veloce per inserire i microdata nelle vostre pagine. Inserimento veloce del microdata richiesto, verifica degli errori e correzione.

Tante volte, controllando l’efficacia lato SEO delle pagine del vostro articolo vi sarete trovati delle diciture che in maniera non troppo garbata vi segnalavano l’assenza di dati strutturati o microdata sul vostro sito.
Come fare? Per gli utilizzatori di WordPress, Prestashop o altri cms, la risposta più immediata è quella di cercare un plugin, Purtroppo non sempre questa opzione risolve, capita infatti alle volte che Google cambi le specifiche e la search console segnali comunque errori non indicizzando in maniera corretta le vostre pagine.

Come si fa quindi per inserire i microdata corretti e attivare gli rich snippet su Google??

esempio di rich snippet
Esempi di Rich Snippet

Quali strumenti usare?

Gli strumenti che vi suggerisco oggi sono due. Il primo è lo “Strumento di test per i dati strutturati” che controlla che i dati inseriti sulla vostra pagina siano corretti. Il secondo è invece lo strumento, sempre di Google “Assistente per il markup dei dati strutturati

Come funzionano e come ci consentono di inserire i nostri dati strutturati? Vediamolo subito.

Il primo strumento è una derivazione dell’evidenziatore di dati della vecchia Search Console. Penso non sia aggiornato da un po’ perché presenta alcuni errori. Inserriesce dati non corretti o non inserisce dati necessari per i markup attuali. Però la maggior parte del lavoro la fa bene, quindi lo uso tranquillamente per generare la maggior parte del codice in maniera veloce e personalizzata

Come si usano i tool di Google per i dati strutturati?

Da una verifica con lo “Strumento di test per i dati strutturati” vedo che al mio articolo mancano quelli necessari: titolo, nome dell’autore, editore…

strumento per il markup dei dati strutturati

Vado quindi sull’assistente e scelgo il tipo di markup dei dati strutturati di cui ho bisogno. Nel mio caso seleziono “Articoli”, quindi metto l’indirizzo della pagina che mi interessa.

assistente per il markup dei dati strutturati

Clicco su “Inizia la codifica” e mi viene visualizzata sulla sinistra la mia pagina. Sulla destra i dati strutturati che posso evidenziare. Cliccando su un qualsiasi elemento a sinistra questo diventa giallo e posso indicare di cosa si tratta, nome dell’articolo, autore, data di pubblicazione etc etc…

evidenziare i dati strutturati

una volta completati tutti i campi cliccate sul tasto rosso in alto a destra “crea html”.
Ora copiate ed incollate il codice nel codice della vostra pagina ed il gioco è fatto… Quasi!

tool per il test dei dati strutturati

Nel mio caso viene inserita correttamente la voce “Article” ma vengono segnalati 3 errori e tre avvisi, vediamo il dettaglio.

strumento per il controllo dei dati strutturati

Una piccola ripassata ai dati strutturati di Schema.org e: inseriamo a mano i campi “Headline”, “MainEntityOfPage” e “DateModified” che il nostro strumento si è scordato. Probabilmente non lo aggiornano da un po’. Cancelliamo la parte relativa alle recensioni che sono errate per gli articoli (ItemReviewed) inseriamo il logo.

i dati strutturati problema risolto

Il codice corretto di questa pagina lo vedete direttamente sulla stessa visualizzando il sorgente di pagina.

Ti è piaciuto il metodo veloce per inserire i microdata nelle vostre pagine? In caso di domande e curiosità contattaci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *